Crea sito
news Senza categoria sette

Catturato e arrestato guru di una setta tedesca, latitante dal 2007. Era ricercato per abuso sessuale aggravato su minore

Il quotidiano uruguaiano EL PAIS ha diffuso quest’oggi (nd ieri 14 giugno) la notizia del processo e carcerazione del leader di una setta tedesca latitante dal 2007. L’uomo, ricercato per il reato di abuso sessuale aggravato su minore è stato catturato insieme alla moglie, grazie a un falso certificato di matrimonio utilizzato dalla coppia. Il giudice, Adriana de los Santos ha inoltre disposto la comunicazione del caso, attraverso la Direzione di lotta contro il crimine organizzato e l’Interpol, alle autorità tedesche affinché provvedano a effettuare richiesta formale di estradizione. La setta nota nel paese bavarese come  “Lichtoase” (Oasi di Luce) e autodenominatasi “La Famiglia”, era composta da una quarantina di membri ma era riuscita ad accumulare un capitale milionario. Gli adepti dovevano infatti donare tutte le loro proprietà come requisito per poter essere ammessi nel gruppo. google_ad_client = “ca-pub-1420052409712884”; google_ad_slot = “3244123649”; google_ad_width = 336; google_ad_height = 280;
“La Famiglia” era solita muoversi anche in altri paesi europei, quali Francia, Belgio e Portogallo ma venuta a conoscenza dell’attività investigativa della polizia tedesca, si era sciolta. Il guru e la moglie, che nel gruppo aveva il ruolo di assistente, erano fuggiti viaggiando dall’Europa al Suriname (Guyana olandese), e qui avevano acquistato i documenti falsi. Nel 2008 si erano poi trasferiti in Uruguay, stabilendosi  in una proprietà nel dipartimento di Lavalleja acquistata al prezzo di 400 mila dollari. Una settimana fa è stato tuttavia possibile individuarli.

Related posts

L’evoluzione della bellezza femminile negli ultimi 3.300 anni

Attentato in Turchia. Rischi e contraddizioni di una deriva autoritaria

informazione-consapevole

L’EX SOLDATO: “CON TASTIERA E JOYSTICK HO MASSACRATO DONNE E BAMBINI”