Sorpreso a inneggiare all’Isis, accetta un aiuto per abbandonare l’estremismo islamico

http://www.lastampa.it/2017/02/09/italia/cronache/sorpreso-a-inneggiare-allisis-accetta-un-aiuto-per-abbandonare-lestremismo-islamico-JlqkJ5geEyPUgwfcvCCOSP/pagina.html I suoi commenti sui social network e i filmati trovati all’interno del suo Pc erano preoccupanti. Tanto da configurare «sintomatologie di elevata pericolosità sociale». Con queste motivazioni a un operaio di 38 anni, sposato e residente nel Barese, è stata applicata la sorveglianza speciale.  Secondo i magistrati, che indagavano su di lui dal 2015, l’operaio ha dimostrato disprezzo per le vittime degli attentati terroristici e, inneggiando all’Isis, ha postato un video sulla minaccia di azioni jihadiste in Italia.  Il 38enne ha accettato di intraprendere un percorso guidato alla sua de radicalizzazione attraverso il coinvolgimento di un’idonea guida religiosa da individuare con l’ausilio di referenti qualificati dell’associazionismo islamico. 

SIRIA, IL MONSIGNOR WARDA: ‘OGGI SONO TUTTI CONTRO TRUMP MA DOV’ERANO GLI USA QUANDO L’ISIS CI UCCIDEVA?

Di Salvatore SantoruIl monsignor siriano Bashar Warda ha duramente criticato quello che considera un “doppio standard” dei media e dell’opinione pubblica occidentale nei confronti di Trump e della lotta contro l’ISIS(1). “Dov’erano tutti quelli che protestano contro l’ordine esecutivo di Donald Trump sull’immigrazione quando l’Isis uccideva noi cristiani e yazidi? Non ho visto nessuno protestare allora”, ha affermato Warda, che ha anche aggiunto di criticare il Muslim Ban dell’amministrazione Trump ma anche che “non ho visto nessuno protestare quando gli Stati Uniti non ci davano un dollaro di aiuti mentre ospitavamo decine di migliaia di cristiani sfollati. E non capisco com’è possibile che tanti americani si arrabbino perché viene data la priorità a chi ha subito un orribile genocidio”.NOTE:(1)http://www.tempi.it/nessuno-ha-protestato-mentre-isis-ci-uccideva-con-trump-america-si-e-accorta-di-noi#.WJs4mPGnH_h

TERRORISMO: IL CAMPIONE DI KIKBOXING SOSPETTO PRO-ISIS VOLEVA FARSI ESPLODERE IN VATICANO, RISCHIA 6 ANNI DI CARCERE

Di Salvatore Santoru Secondo i pm di Milano Enrico Pavone e Francesco Cajani il 28enne di origine marocchina Abderrahim Moutaharrik,già campione di kikboxing e finito in carcere per presunti legami con l’ISIS,sarebbe stato pronto a farsi esplodere in Vaticano o in un luogo simbolico di Roma. Per lui e per sua moglie Salma Bencharki  i pm hanno chiesto una condanna a 6 anni e mezzo di reclusione. NOTE E PER APPROFONDIRE: (1)http://www.lastampa.it/2017/02/06/esteri/rischia-anni-di-carcere-il-campione-di-kickboxing-che-voleva-farsi-esplodere-in-vaticano-lvEKD57t3qArImHoApBPsI/pagina.html

IL TESTO COMPLETO DEL PIANO ANTI-ISIS DI TRUMP

INTRODUZIONEDi Salvatore Santoru Donald J Trump ha recentemente elaborato un piano strategico contro l’ISIS. Il memorandum è stato firmato e pubblicato sul sito della Casa Bianca(1) il 28 gennaio 2017, diseguito il testo completo in inglese. ————————————————————————————————————————- Presidential Memorandum Plan to Defeat the Islamic State of Iraq and Syria NATIONAL SECURITY PRESIDENTIAL MEMORANDUM – 3 MEMORANDUM FOR THE VICE PRESIDENT                THE SECRETARY OF STATE                THE SECRETARY OF THE TREASURY                THE SECRETARY OF DEFENSE                THE ATTORNEY GENERAL                THE SECRETARY OF ENERGY                THE SECRETARY OF HOMELAND SECURITY                THE ASSISTANT TO THE PRESIDENT AND CHIEF OF STAFF                THE DIRECTOR OF NATIONAL INTELLIGENCE                THE ASSISTANT TO THE PRESIDENT FOR                  NATIONAL SECURITY AFFAIRS                THE COUNSEL TO THE PRESIDENT                THE DIRECTOR OF THE CENTRAL INTELLIGENCE AGENCY                THE CHAIRMAN OF THE JOINT CHIEFS OF STAFF SUBJECT: Plan to Defeat the Islamic State of Iraq […]

IL TESTO COMPLETO DEL PIANO ANTI-ISIS DI TRUMP

INTRODUZIONEDi Salvatore Santoru Donald J Trump ha recentemente elaborato un piano strategico contro l’ISIS. Il memorandum è stato firmato e pubblicato sul sito della Casa Bianca(1) il 28 gennaio 2017, diseguito il testo completo in inglese. ————————————————————————————————————————- Presidential Memorandum Plan to Defeat the Islamic State of Iraq and Syria NATIONAL SECURITY PRESIDENTIAL MEMORANDUM – 3 MEMORANDUM FOR THE VICE PRESIDENT                THE SECRETARY OF STATE                THE SECRETARY OF THE TREASURY                THE SECRETARY OF DEFENSE                THE ATTORNEY GENERAL                THE SECRETARY OF ENERGY                THE SECRETARY OF HOMELAND SECURITY                THE ASSISTANT TO THE PRESIDENT AND CHIEF OF STAFF                THE DIRECTOR OF NATIONAL INTELLIGENCE                THE ASSISTANT TO THE PRESIDENT FOR                  NATIONAL SECURITY AFFAIRS                THE COUNSEL TO THE PRESIDENT                THE DIRECTOR OF THE CENTRAL INTELLIGENCE AGENCY                THE CHAIRMAN OF THE JOINT CHIEFS OF STAFF SUBJECT: Plan to Defeat the Islamic State of Iraq […]

L’EX SEGRETARIO DI STATO USA KERRY SULLA SIRIA E L’AVANZATA DELL’ISIS: VIDEO

Di Salvatore Santoru“Noi sapevamo che l’Isis stava crescendo, lo stavamo osservando. Noi abbiamo visto che Daesh cresceva in forza e abbiamo pensatoche questo avrebbe potuto minacciare Assad”, stanno facendo discutere le affermazioni fatte da John Kerry in una conversazione privata resa nota dalla Cnn e successivamente diffusa su Youtube e da Wikileaks.PER APPROFONDIRE:https://informazioneconsapevole.blogs…Video originale:https://www.youtube.com/watch?v=e4phB…Account:Angel North(https://www.youtube.com/channel/UCJMT…).

L’EX SEGRETARIO DI STATO USA KERRY: ‘SAPEVAMO CHE L’ISIS CRESCEVA E ABBIAMO PENSATO CHE QUESTO AVREBBE POTUTO MINACCIARE ASSAD’

Di Salvatore SantoruHa fatto e sta facendo discutere la diffusione di una conversazione segreta fatta dall’ex segretario degli USA John Kerry con un gruppo di civili siriani presso la “Dutch Mission to the United Nations”. Tale meeting, è stato reso noto inizialmente dalla CNN(1) ad ottobre 2016 mentre l’audio è stato diffuso su Youtube dall’utente “Angel North”(2) ed è tornato si è diffuso su larga scala grazie a Wikileaks, che l’ha menzionato il 4 gennaio del 2017(3). In esso, come riportato da un articolo di Giampaolo Rossi per gli “OcchiDellaGuerra.it”(4), dal minuto 26 si parla dell’intervento russo in Siria e si sostiene che “La ragione per cui la Russia è intervenuta in Siria è perché l’Isis stava diventando sempre più forte e minacciando Damasco… per questo la Russia è intervenuta perché non volevano un governo Daesh”.Inoltre,in seguito viene affermato che “Noi sapevamo che l’Isis stava crescendo, lo stavamo osservando. Noi abbiamo visto che Daesh cresceva […]

Casa Bianca: priorità Trump è sconfiggere Isis, pace con la forza

http://www.askanews.it/esteri/casa-bianca-priorita-trump-e-sconfiggere-isis-pace-con-la-forza_711987528.htm “Sconfiggere l’Isis e altri gruppi terroristici islamisti radicali sarà la nostra priorità maggiore”. E’ quanto recita il sito della Casa Bianca nella sezione dedicata alla politica estera degli Stati Uniti con Donald Trump alla presidenza, una politica che metta l’America al primo posto. “La pace attraverso la forza sarà al centro della politica estera”, si legge. “Questo principio renderà possibile un mondo stabile e più pacifico con meno conflitti e più cose in comune”. Per centrare l’obiettivo, la Casa Bianca di Trump spiega che “perseguirà aggressive operazioni militari congiunte, se necessarie”. Inoltre, l’amministrazione Trump “lavorerà con i partner internazionali per tagliare i finanziamenti ai gruppi terroristici, per espandere la condivisione di intelligence e per effettuare una cyber-guerra volta a fermare la propaganda e il reclutamento” di terroristi. La Casa Bianca sottolinea comunque che perseguirà la diplomazia: “Il mondo deve sapere che non andiamo all’estero in cerca di nemici, che […]