Crea sito
analisi automobili aziende Banche compagnie automobilistiche Economia Fiat imprenditoria industriali Italia Marchionne Matiz Mercato automobilistico Multinazionali opinioni Panda PMI Yaris

Caro Marchionne, ma vuoi mettere la Panda con una Yaris?

Di Adriano Falanga<

br /> Ma perchè nessuno dice che la Fiat non è competitiva? Perchè nessuno dice che in America ha portato l’auto mediocre laddove da sempre esistevano solo auto di spessore mentre in Europa in un mercato mediocre la Fiat è la “più mediocre”? Ma cosa ha da spartire una Panda con una Matiz, una C1, una 107, una Yaris? E cosa si intende per “incentivi”? E cosa significa “investiremo solo quando la crisi sarà passata?” Investire è una scommessa, dall’esito incerto. Se decidi di investire con condizioni prestabilite e sicuramente a tuo vantaggio, non è più un investimento. La Fiat vende poco per due motivi. Il primo, interessa tutto il settore automobilistico, ed è la conseguenza dell’impossibilità di “mantenere” un’auto. Tasse, Rca, Benzina decisamente sproporzionati rispetto al valore e all’utilità dell’auto. Secondo motivo, la Fiat subisce la crisi come gli altri, ma la subisce di più perchè non ha un prodotto competitivo. E avere un prodotto competitivo non lo stabilisce Marchionne, ma il mercato. Ad ogni modo, il polverone Fiat scoperchia un problema serio che il Governo deve quanto prima affrontare: assenza di politiche industriali. La mentalità del banchiere è il “profitto a tutti i costi” e il banchiere non investe se non è certo del guadagno. Per rendere l’idea, la banca presta l’ombrello quando non piove e lo rivuole indietro quando c’è tempesta. L’imprenditore produce invece l’ombrello quando c’è sole con la speranza e l’azzardo che sia poi un inverno piovoso. Questo è un investimento, ed è questo ciò di cui ha bisogno la nostra industria. Inutile girarci intorno, le PMI e le partite Iva, vero motore economico italiano, non hanno mai chiesto fondi perduti o incentivi. A loro non servono, loro sanno rischiare. Chiedono, e da sempre, meno tasse affinchè resti più capitale in cassa. E maggiori garanzie di un libero mercato. La Fiat? Si adegui, è ora di lavorare, anche per loro.

Fonte:http://freeskipper.blogspot.it/2012/09/caro-marchionne-ma-vuoi-mettere-la.html

Related posts

La Nuova Grande Depressione

La guerra è una macchina del debito

informazione-consapevole

Wow: un’invenzione tutta italiana che potrà ripulire il nostro pianeta!

informazione-consapevole