Crea sito
anniversari Derry Gran Bretagna inghilterra Irlanda Irlanda del Nord Senza categoria storia Sunday Bloody Sunday U2 Video

“Bloody Sunday”: 43 anni fa l’Irlanda del Nord fu scossa dai massacri di Derry



Di Salvatore Santoru

Oggi ricorre il 43esimo anniversario del “Bloody Sunday“, ovvero di quel tragico evento che scosse l’Irlanda del Nord e che ancora oggi è molto sentito nel paese.

Domenica 30 gennaio 1972, il 1º Battaglione del Reggimento Paracadutisti dell’esercito britannico aprì il fuoco contro una folla di persone che manifestava per l’autodeterminazione nazionale, colpendone 26.
13 persone, tra cui sei minorenni, mentre un’altra morì quattro mesi più tardi a causa delle ferite riportate.



Secondo diversi testimoni e giornalisti, tra cui l’italiano Fulvio Grimaldi, i manifestanti colpiti erano del tutto disarmati, e le indagini, a lungo tempo insabbiate, sono state recentemente riaperte.



Questo tragico evento rientra in quello che è stato definito il “conflitto nordirlandese” ( per gli inglesi noto come “The Troubles“), che vedeva contrapposti da una parte i nazionalisti ( religiosamente a maggioranza cattolici ) che volevano l’indipendenza dall’Inghilterra, dall’altra l’Inghilterra e gli “unionisti“, in maggioranza protestanti.

Tale conflitto causò oltre 3000 morti e venne contraddistinto da diversi episodi di terrorismo da ambo le parti, specialmente con la formazione paramilitare di estrema sinistra IRA per i primi, e dell’ Ulster Defence Association per i secondi.

Su fatti di “Bloody Sunday” il famoso gruppo rock irlandese U2 ha dedicato una delle loro più celebri canzoni, “Sunday Bloody Sunday“.

Related posts

MARIO DRAGHI CONTRO LA BREXIT: “NON POSSO CREDERE CHE GLI INGLESI VOTINO PER USCIRE DALL’UE”

Il post referendum nella stampa europea

informazione-consapevole

YEMEN, PROTESTA CONTRO L’ARABIA SAUDITA DOPO UN RAID

informazione-consapevole