Crea sito
autosufficenza energetica Benetutti Curiosità energia energie alternative Goceano Islanda Sardegna Terme Terme di San Saturnino

Benetutti come una piccola Islanda? Le terme come fonte di calore e luce

 (foto: SassariNotizie.com)
(Foto: SassariNotizie.com)

Di Francesco Bellu

Utilizzare le sorgenti termali di San Saturnino per produrre energia a basso impatto ambientale e per il riscaldamento. Un po’ come in Islanda solo che qui siamo a Benetutti, in pieno Goceano, ma l’idea richiama tantissimo le avanzate tecnologie utilizzate da una delle nazioni più all’avanguardia per lo sfruttamento a impatto zero delle risorse energetiche. Lo studio sulla fattibilità o meno di questa ipotesi, da svolgere insieme al comune di Bultei, è uno dei punti chiave del Paes, il piano d’adozione per l’energia sostenibile, approvato in consiglio comunale qualche giorno fa e inserito all’interno del patto dei sindaci siglato con l’Ue che prevede la riduzione dei gas serra e l’aumento delle fonti rinnovabili del 20 per cento entro il 2020. Al momento si sta già lavorando per cercare un finanziamento con i fondi europei messi a disposizione tramite la Banca di credito sardo (si stima intorno ai 30milioni di euro) per una spesa complessiva di 700mila euro. Il passo successivo sarà un lavoro complesso di mappatura dell’area e di analisi scientifiche che comprenderà un’area di 10mila Kmq.

Ma questo è solo uno dei punti del piano che mira a fare di Benetutti un paese in prima linea per il risparmio energetico e renderlo autosufficiente. L’investimento globale è di quasi 13milioni di euro e prevede una serie di interventi scaglionati nel tempo ed una serie di studi di fattibilità. Quello più curioso riguarda la possibilità di collegare il paese con Nule tramite una funicolare, quello più immediato è l’acquisizione dell’unico ramo ancora attivo di proprietà dell’Enel sul quale esistono già degli accordi precisi. Rispetto agli altri paesi del territorio Benetutti ha, infatti, la particolarità di gestire direttamente l’azienda elettrica in concessione ministeriale sino al 2030. Il che comporta alcuni vantaggi: eroga il servizio di vendita di energia ed è titolare della licenza di un’officina elettrica rilasciata dall’agenzia delle dogane. I passi successivi puntano a ridurre sprechi e dispersioni, favorendo il passaggio degli edifici a categorie energetiche superiori con l’abbattimento dell’Imu, uso di contattori intelligenti, smart grid, (rete che evita i sovraccarichi e le cadute di energia), campagne di sensibilizzazione attraverso un forum locale sull’energia e la creazione di una commissione consiliare per l’ambiente che tradurrà in maniera operativa le proposte messe in discussione. Verrà fatto anche uno studio per verificare la possibilità di attivare o meno una microcentrale idroelettrica a “Su monte”, terreno di proprietà comunale e sul piano dei trasporti, oltre alla funicolare verso Nule, si pensa di sostituire il parco macchine comunale con veicoli a metano, ibridi o elettrici.

Per quanto riguarda i rifiuti si sta pensando a ridurre ulteriormente i prodotti che finiranno in discarica, incentivando ancor di più la differenziata e stimolando i benetuttesi anche a separare gli umidi vegetali da quelli animali, in maniera tale da realizzare dei “compost” e alla raccolta degli oli esausti da cucina. «Vogliamo fare di Benetutti una “green zone” – spiega il sindaco Gianni Murineddu – all’interno della quale tutta l’energia è autoprodotta. L’auspicio è che anche altri seguano la nostra strada. In gioco oltre ai numeri, c’è la possibilità che il paese diventi un esempio di eccellenza e tutto ciò serva finalmente da volano allo sviluppo economico e sociale di queste terre».

Fonte:http://www.sassarinotizie.com/articolo-14801-benetutti_come_una_piccola_islanda_le_terme_come_fonte_di_calore_e_luce.aspx

Related posts

Simulare di camminare tra le nuvole: l’effetto possibile grazie alla geniale installatura di Fujiko Nakaya a Linz

informazione-consapevole

India: nasce con 8 arti, venerato come divinità indù

Cagliari: un nuovo carico di bombe per l’Arabia Saudita in partenza da Elmas, la denuncia di Mauro Pili

informazione-consapevole

2 comments

Anonimo Gennaio 30, 2013 at 3:18 pm

Keep this going please, great job!Feel free to visit my web sitevakantiehuisje

Anonimo Gennaio 30, 2013 at 3:18 pm

Keep this going please, great job!Feel free to visit my web sitevakantiehuisje

Comments are closed.