Crea sito
Avocado frutti Senza categoria

Avocado, benessere tropicale



Di Arianna Curcio

Una grossa pera dalla buccia verde. In un primo momento potrebbe apparire così l’avocado, uno dei pochi frutti freschi molto ricco di grassi e povero di zuccheri semplici. Una bacca, per essere precisi, che cresce in tutti i paesi tropicali. In Usa ne crescono più di 20 varietà, differenti per forma, grandezza, colore e aspetto della buccia.<

br />
Frutti poco conosciuti in Italia, sono abbastanza costosi e spesso è difficile trovarne di buona qualità. Di solito vengono venduti acerbi, quindi bisogna acquistarli diversi giorni prima del consumo. Per capire il grado di maturazione dell’avocado è necessario esercitare una lieve pressione sulla superfice del frutto. Se la buccia è dura vuol dire che bisognerà aspettare per consumarlo. Se invece cede leggermente, la maturazione è quella giusta. In caso dovesse risultare troppo maturo per essere consumato a fette, può essere utilizzato per essere ridotto in crema.
Gli avocado sono pieni di grassi monoinsaturi incredibilmente benefici per il cuore. L’American Heart Association spiega come contribuiscano a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo il rischio di malattie cardiache e infarti. Inoltre forniscono sostanze nutrienti e aiutano a preservare le cellule del corpo. I grassi monoinsaturi sono anche solitamente ricchi di vitamina E, un antiossidante.
google_ad_client = “ca-pub-1420052409712884”; google_ad_slot = “1767390444”; google_ad_width = 300; google_ad_height = 250;
Questo frutto è anche ricco di magnesio e potassio (più di banane, kiwi e fragole), entrambi d’aiuto nel regolare la pressione sanguigna. E non mancano neanche le fibre: ne sono presenti 10 grammi in un avocado di medie dimensioni, insolubile per il 75% (ossia la parte che accelera la digestione), e solubile per il 25 (cioè la parte che ti sazia). L’avocado può essere consumato fresco a fette, da solo o in accompagnamento ad altra frutta, verdure fresche, piatti dolci o salati. Può essere utilizzato al posto del burro o come ingrediente del guacamole, salsa tipicamente messicana a cui vengono aggiunti succo di lime e sale, pomodori, chili, cipolla, aglio, pepe, polvere di cumino e coriandolo fresco.
In commercio esiste anche l’olio di avocado, utile anche a prevenire i segni dell’invecchiamento.  Una ricerca messicana ha addirittura indicato che questo tipo di olio ha il potere di combattere alcune molecole d’ossigeno “cattive”, quelle che tendono a distruggere le membrane cellulari, le proteine e lo stesso DNA. A prescindere dall’uso in cucina, l’avocado può essere un ottimo idratante, curare le scottature prevenendo le irritazioni, e perfino aiutare a ridurre le rughe. In questo caso è possibile preparare una maschera per il viso mischiando alla polpa del frutto, miele e yogurt. Stendete la maschera sul viso e aspettate che faccia effetto per una decina di minuti passati i quali può essere rimossa con acqua tiepida. 

FONTE:http://www.lastampa.it/2015/07/10/societa/cucina/home-cover/avocado-benessere-tropicale-1orYDU6lFtNPA8vlUtF9AP/pagina.html

Related posts

Il padre di Aldrovandi: “Perché Schwazer espulso e chi ha ucciso mio figlio no?”

Migranti, domani a Cagliari nuovo sbarco: arrivano 450 persone salvate al largo della Libia

Tunisia: attacco terroristico al Museo del Bardo, 8 morti