USA, Jeff Sessions è il nuovo segretario alla Giustizia

Il conservatore Jeff Sessions è il nuovo segretario alla Giustizia Usa http://www.askanews.it/top-10/il-conservatore-jeff-sessions-e-il-nuovo-segretario-alla-giustizia-usa_7111004178.htm Jeff Sessions è ufficialmente il nuovo segretario americano alla Giustizia. La conferma della nomina voluta dal presidente Donald Trump è arrivata nella notte dal Senato dopo giorni di dibattiti accesi, nei quali la senatrice Elizabeth Warren è stata messa persino a tacere dai colleghi dell’opposizione: i democratici come lei hanno sollevato dubbi sulle posizioni razziali e sull’impegno di Sessions, un senatore repubblicano dell’Alabama, ad essere indipendente dall’inquilino della Casa Bianca. La sua ascesa – con 52 voti a favore e 47 contrari – avviene mentre il ministero di cui diventa responsabile è impegnato a difendere l’ordine esecutivo con cui Trump ha imposto lo stop temporaneo agli ingressi in Usa di rifugiati e cittadini di sette nazioni a maggioranza musulmana. Per questo le sue prime parole dovrebbero essere pensate per calmare le acque, specialmente dopo gli attacchi di Trump alla magistratura che sono stati criticati […]

GIORNO RICORDO DELLE FOIBE: RICORDARE IL DRAMMA DI QUEGLI ANNI, SENZA STRUMENTALIZZAZIONI

Di Salvatore Santoru Oggi 10 febbraio ricorre l’anniversario delle foibe.C’è da segnalare che questa giornata spesso e volentieri è contrassegnata da contrasti tra destre e sinistre e reciproche accuse di ‘revisionismo storico‘.Vi sono indubbiamente molte teorie storiche interessanti sul tema ma anche diverse strumentalizzazioni politiche e ideologiche.In linea di massima direi che bisogna ricordare i tantissimi innocenti italiani che persero la vita a causa delle repressioni jugoslave senza dimenticare il contesto storico, che vide anche moltissimi innocenti jugoslavi vittime delle repressioni italiane e tedesche negli anni precedenti.Difatti, la questione delle foibe è da inserirsi nella tragica situazione che viveva la Jugoslavia in quegli anni,Jugoslavia occupata dai nazifascisti e sempre più divisa anche tra i partigiani, dove prevalevano quelli che volevano imporre violentemente un regime ispirato alle esperienze del ‘socialismo reale‘ e di stampo para-totalitario.Purtroppo vi furono una marea di innocenti che morirono per via di quelle guerre e l’auspicio è […]

GIORNO RICORDO DELLE FOIBE: RICORDARE IL DRAMMA DI QUEGLI ANNI, SENZA STRUMENTALIZZAZIONI

Di Salvatore Santoru Oggi 10 febbraio ricorre l’anniversario delle foibe.C’è da segnalare che questa giornata spesso e volentieri è contrassegnata da contrasti tra destre e sinistre e reciproche accuse di ‘revisionismo storico‘.Vi sono indubbiamente molte teorie storiche interessanti sul tema ma anche diverse strumentalizzazioni politiche e ideologiche.In linea di massima direi che bisogna ricordare i tantissimi innocenti italiani che persero la vita a causa delle repressioni jugoslave senza dimenticare il contesto storico, che vide anche moltissimi innocenti jugoslavi vittime delle repressioni italiane e tedesche negli anni precedenti.Difatti, la questione delle foibe è da inserirsi nella tragica situazione che viveva la Jugoslavia in quegli anni,Jugoslavia occupata dai nazifascisti e sempre più divisa anche tra i partigiani, dove prevalevano quelli che volevano imporre violentemente un regime ispirato alle esperienze del ‘socialismo reale‘ e di stampo para-totalitario.Purtroppo vi furono una marea di innocenti che morirono per via di quelle guerre e l’auspicio è […]

Giorno ricordo, Salvini vs Boldrini: revisionisti Foibe a Camera

Giorno ricordo, Salvini vs Boldrini: negazionisti Foibe a Camera http://www.askanews.it/politica/giorno-ricordo-salvini-vs-boldrini-negazionisti-foibe-a-camera_7111003676.htm“Scandalo: domani in conferenza stampa a Montecitorio, ospite dell’onorevole Serena Pellegrino di Sinistra Italiana, interverrà anche Alessandra Kersevan che ha sostenuto pubblicamente che ‘commemorare i morti nelle foibe significa sostanzialmente commemorare rastrellatori fascisti e collaborazionisti del nazismo’. Dov’è la Boldrini sempre pronta a difendere i diritti di tutti? Se n’è accorta che ospiterà alla Camera una negazionista? Noi venerdì, Giorno del Ricordo, saremo a Trieste, in piazza con le persone per bene”. Lo ha denunciato in una dichiarazione il segretario della Lega Matteo Salvini, denunciando la conferenza stampa convocata per domani a Montecitorio dalla deputata di Sinistra Italiana dal titolo: “Il giorno del ricordo, l’insufficienza storica e culturale delle parole che lo istituiscono e lo celebrano”.

Giorno ricordo, Salvini vs Boldrini: revisionisti Foibe a Camera

Giorno ricordo, Salvini vs Boldrini: negazionisti Foibe a Camera http://www.askanews.it/politica/giorno-ricordo-salvini-vs-boldrini-negazionisti-foibe-a-camera_7111003676.htm“Scandalo: domani in conferenza stampa a Montecitorio, ospite dell’onorevole Serena Pellegrino di Sinistra Italiana, interverrà anche Alessandra Kersevan che ha sostenuto pubblicamente che ‘commemorare i morti nelle foibe significa sostanzialmente commemorare rastrellatori fascisti e collaborazionisti del nazismo’. Dov’è la Boldrini sempre pronta a difendere i diritti di tutti? Se n’è accorta che ospiterà alla Camera una negazionista? Noi venerdì, Giorno del Ricordo, saremo a Trieste, in piazza con le persone per bene”. Lo ha denunciato in una dichiarazione il segretario della Lega Matteo Salvini, denunciando la conferenza stampa convocata per domani a Montecitorio dalla deputata di Sinistra Italiana dal titolo: “Il giorno del ricordo, l’insufficienza storica e culturale delle parole che lo istituiscono e lo celebrano”.

Sicuro di saper distinguere una notizia vera da una falsa? Mettiti alla prova

http://www.linkiesta.it/it/article/2017/02/09/sicuro-di-saper-distinguere-una-notizia-vera-da-una-falsa-mettiti-alla/33194/ Nonostante negli ambienti liberal gli elettori di Trump siano considerati più o meno dei subumani ignoranti, incapaci cioè di distinguere notizie vere da notizie false, la verità è che di fronte alle cosiddette fake news (se mai esistono davvero) siamo tutti uguali: cioè creduloni e disinformati. Non lo dice LinkPop, ma un sondaggio di YouGov, condotto per conto di Channel 4 nel corso della “Fake News Week”. Almeno 1.684 adulti, di varia estrazione, sono stati messi alla prova con sei titoli di notizie: tre vere e tre inventate. Risultato? Solo il 4% degli intervistati è riuscito a distinguerle tutte in modo corretto. Cioè 67 su 1.684. Ma come: tutti gli altri sono elettori di Trump? Certo che no. La risposta è che, potendo giudicare solo dalla titolazione, è difficile capire se si tratti di una storia vera o falsa. E questo capita a tutti, anche a chi non appartiene […]

Sicuro di saper distinguere una notizia vera da una falsa? Mettiti alla prova

http://www.linkiesta.it/it/article/2017/02/09/sicuro-di-saper-distinguere-una-notizia-vera-da-una-falsa-mettiti-alla/33194/ Nonostante negli ambienti liberal gli elettori di Trump siano considerati più o meno dei subumani ignoranti, incapaci cioè di distinguere notizie vere da notizie false, la verità è che di fronte alle cosiddette fake news (se mai esistono davvero) siamo tutti uguali: cioè creduloni e disinformati. Non lo dice LinkPop, ma un sondaggio di YouGov, condotto per conto di Channel 4 nel corso della “Fake News Week”. Almeno 1.684 adulti, di varia estrazione, sono stati messi alla prova con sei titoli di notizie: tre vere e tre inventate. Risultato? Solo il 4% degli intervistati è riuscito a distinguerle tutte in modo corretto. Cioè 67 su 1.684. Ma come: tutti gli altri sono elettori di Trump? Certo che no. La risposta è che, potendo giudicare solo dalla titolazione, è difficile capire se si tratti di una storia vera o falsa. E questo capita a tutti, anche a chi non appartiene […]

LA POCO CONOSCIUTA LETTERA(SENZA RISPOSTA) CHE L’OCCULTISTA ALEISTER CROWLEY SCRISSE A LEV TROTSKY

Di Salvatore Santoru Un’aspetto molto poco conosciuto della vita dello scrittore e occultista inglese Aleister Crowley e del rivoluzionario e militare sovietico Lev Trotsky è indubbiamente la lettera che il primo mandò al secondo, anche se da parte di Trotsky non vi fu alcuna risposta(1). (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); A quanto pare, Crowley avrebbe avuto intenzione di far “iniziare” il rivoluzionario sovietico alla religione crowleyana di “Thelema” ma non vi era interesse alcuno da parte di Trotsky. John Symonds Aleister Crowley la Bestia 666 Edizioni Mediterranee € 39.5 Lo trovi su Macrolibrarsi.it La notizia della lettera è riportata,come sostenuto da “Hobo Calling”(1) dallo storico marxista Mike Davis(2) nonché dallo scrittore Colin Wilson(3) in “Aleister Crowley-La Natura Della Bestia”(4), come riportato dal CCSG(5) e da altri, tra cui lo studioso esperto di esoterismo Tobias Churton(6) nella biografia dedicata allo stesso Crowley(7), come si può leggere in un’estratto del libro disponibile […]

IL RAPPORTO DEL NAZISMO CON L’ALTA FINANZA E LA GRANDE INDUSTRIA, IL CASO DEL ‘FREUNDESKREIS REICHSFÜHRER-SS’

Di Salvatore Santoru Com’è abbastanza noto il regime nazista ebbe rapporti con il mondo dell’alta finanza e della grande industria nazionale e internazionale.Da un punto di vista teorico c’è da dire che l’ideologia nazionalsocialista era indubbiamente critica verso il capitalismo finanziario e industriale dominante all’epoca ma nella pratica il regime aveva un certo interesse,prima di tutto per questioni di consenso, nello stringere alleanze con una parte della grande industria e finanza più incline al compromesso con i vertici del Terzo Reich. Robin Lumsden La Vera Storia delle SS Un agghiacciante racconto di intrighi e nepotismi, deliri di onnipotenza e stermini di massa nella Germania del Terzo Reich. Newton & Compton Editori € 11 Lo trovi su Macrolibrarsi.it A tal riguardo è interessante la creazione del Freundeskreis Reichsführer-SS(“Circolo Degli Amici Delle SS,noto anche come “Freundeskreis Himmler” e “Freundeskreis der Wirtschaft”) avvenuta nel 1934(1).Il Freundeskreis Reichsführer-SS era stato creato dal sodalizio tra il Reichsführer delle […]

IL RAPPORTO DEL NAZISMO CON L’ALTA FINANZA E LA GRANDE INDUSTRIA, IL CASO DEL ‘FREUNDESKREIS REICHSFÜHRER-SS’

Di Salvatore Santoru Com’è abbastanza noto il regime nazista ebbe rapporti con il mondo dell’alta finanza e della grande industria nazionale e internazionale.Da un punto di vista teorico c’è da dire che l’ideologia nazionalsocialista era indubbiamente critica verso il capitalismo finanziario e industriale dominante all’epoca ma nella pratica il regime aveva un certo interesse,prima di tutto per questioni di consenso, nello stringere alleanze con una parte della grande industria e finanza più incline al compromesso con i vertici del Terzo Reich. Robin Lumsden La Vera Storia delle SS Un agghiacciante racconto di intrighi e nepotismi, deliri di onnipotenza e stermini di massa nella Germania del Terzo Reich. Newton & Compton Editori € 11 Lo trovi su Macrolibrarsi.it A tal riguardo è interessante la creazione del Freundeskreis Reichsführer-SS(“Circolo Degli Amici Delle SS,noto anche come “Freundeskreis Himmler” e “Freundeskreis der Wirtschaft”) avvenuta nel 1934(1).Il Freundeskreis Reichsführer-SS era stato creato dal sodalizio tra il Reichsführer delle […]