Crea sito
analisi Antimilitarismo antimperialismo eserciti esercito USA forze armate Militarismo opinioni traduzioni USA

Arruolarsi o non arruolarsi?

Di Laurence M. Vance
 http://lewrockwell.com
Normalmente non visito siti come Military.com . La glorificazione di tutte le cose militari proprio non fa per me, come si può ben immaginare, se avete letto i miei articoli sui militari.

Military.com si dice che sia “la presenza online del vantaggio militare.” Essa “è impegnata nella missione di collegare la comunità militare  a tutti i benefici guadagnati in servizio in America.” È stata fondata nel 1999 “per rivoluzionare il modo in cui i 30 milioni di americani con affinità militare rimangono in contatto e si informano.” Ora è la più grande organizzazione di appartenenza militare e veterana, con più di 10 milioni di membri.<

br />
Mi è accaduto di visitare il sito di recente dopo che mi sono imbattuto nell’articolo di Marco O’Brien, un redattore di Military.com, dal titolo “5 motivi per entrare nell’esercito ora!” .Immaginate la mia sorpresa quando mi è capitato di vedere un altro suo pezzo dal  titolo “Motivi per non entrare nell’esercito.”

 Arruolarsi o non arruolarsi, questo è il problema. Ma, naturalmente,  le ragioni di  O’Brien per non arruolarsi  non sono ragioni per  tutti, come vedremo.

Anche se ho dato molte ragioni in molte diverse occasioni per entrare o non entrare nei militari, ho pensato di presentare le ragioni di O’Brien  per l’adesione o non adesione e quindi dire la mia.

In ” 5 motivi per entrare nell’esercito ora! ” O’Brien prima elenca una ragione generale, seguita da una spiegazione, e poi seguita da una soluzione militare. Per non fare perdere  troppo tempo, voglio elencare le sue ragioni generali che  costituiscono la parte principale delle sue soluzioni (ho corretto alcuni errori di stampa). È possibile leggere il suo intero pezzo on-line se   interessati.

Motivo 1 – Il mercato del lavoro

Soluzione – Non solo l’assunzione militare, ma anche  l’esercito sta   aumentando numericamente  nel corso degli anni . Nessuna esperienza è necessaria e tutte le “matricole”  trovano il posto di lavoro conveniente e   con  grandi vantaggi!

Motivo 2 – aumento del costo del College

Soluzione – Il  programma di assistenza didattico militare  paga fino al 100% dei primi $ 4.500  di costi di istruzione  annui durante l’attività di servizio. Inoltre c’è il MGIB e il post 9/11 GI Bill.

Motivo 3 – Salute

Soluzione – L’esercito ha un grande piano di assistenza sanitaria per gli individui e le famiglie. Che ne dici di una copertura completa con costi bassi o nulli ai membri del servizio o le loro famiglie? Eccelente assistenza sanitaria gratis, non c’è niente di meglio di questo.

Motivo 4 – Si desidera possedere una casa un giorno!

Soluzione – gli uomini  e le donne  in servizio militare hanno una via unica per  ottenere mutui per la casa tramite l’Amministrazione dei Veterani.

Motivo 5 – L’età

Soluzione – Iscriviti Ora! – Se ci  si immette  nel servizio attivo a 18 anni ci si può  ritirare a 38 anni. Non essere una di quelle persone che guardano indietro e rimpiangono di non essere entrate quando erano giovani.

In ” Ragioni per non arruolarsi, “O’Brien elenca cinque motivi, ciascuno seguito da una spiegazione. Perché questo pezzo è relativamente breve, lo riproduco interamente:

1. Si desidera una formazione e avere almeno $ 40.000 dollari senza troppi sacrifici. L’istruzione è molto costosa e $ 40.000 è in realtà una stima molto conservativa dopo una laurea quadriennale. Se non si vuole approfittare dei servizi  dell’esercito pagati  al 100% durante il servizio attivo e il  ricevere  $ 50.000 dollari attraverso il GI Bill per utilizzarli nel  servizio attivo o fino a 10 anni dopo che si esce, allora il militare non fa per te.

2. Assolutamente non si vuole avere un lavoro che ti dà ogni tipo di tempo di vacanza! Se sei una di quelle persone che non ama stare lontana dal posto di lavoro allora il militare non fa  per  te. L’esercito ti dà 30 giorni di ferie pagate ogni anno a partire dal  primo anno. Si potrebbero prendere 20 anni con alcune società civili per avere così tanto tempo fuori.

3. È possibile ottenere una sensazione di paura ogni volta che pensi anche solo  di lasciare la tua città. Alcune persone, rimangono nel  luogo in cui vivono e non hanno voglia di viaggiare per il mondo a spese di qualcun’altro. L’esercito dispone di impianti in tutto il mondo e offre ai suoi membri occasioni di viaggiare come nessun ‘altra azienda al mondo.

4. Ci si potrebbe sentire troppo in colpa  nel ricevere cure mediche gratuite per voi e la vostra famiglia! Essere pieno di sensi di colpa può essere abbastanza terribile. Se non è possibile immaginare di avere l’assistenza sanitaria gratuita per te, per non parlare di tua moglie e dei bambini  il militare non fa per te. Immaginate quanto male ci si sente ad accettare di essere un militare di alta classe mondiale con  un’assistenza sanitaria di cui non si paga un centesimo, per questo.

5. Vuoi essere veramente vecchio quando finalmente andrai in pensione(da un’ azienda) . Ci sono buone notizie e cattive notizie qui. Se si uniscono le forze armate a 18 anni si può andare in pensione e iniziare a raccogliere la vostra pensione a 38 anni, ora    la cattiva notizia è che  che non sarai molto vecchio quando andrai in pensione dai militari. La buona notizia è che sono solo 38 anni e puoi andare a fare un ‘altro lavoro fino a quando non sarai davvero vecchio. Per militari di 20 anni la pensione è un vantaggio impressionante se si vuole andare in pensione  giovani.

Questi possono, ovviamente, essere riformulati come cinque ragioni per entrare nell’esercito: i benefici di istruzione (vedi motivo 2 di cui sopra), l’occupazione (vedi motivo 1 di cui sopra), viaggi, assistenza sanitaria gratuita (vedi motivo 3 di cui sopra), prepensionamento (vedi motivo 5).

In ognuno dei suoi brevi articoli , O’Brien costruisce un buon pretesto per entrare nei militari , da un punto di vista finanziario . Ma ci sono altre ragioni per  arruolarsi o non arruolarsi che non ha menzionato.

Ecco cinque ragioni per unirsi ai militari da una prospettiva leggermente diversa:

1. Per uccidere la gente. I giovani hanno ucciso le persone a migliaia per anni nei loro  video giochi. Credo che sia perché le forze armate usino questi giochi come strumenti di reclutamento. L’aforisma “Arruolati, viaggia per il mondo, incontra persone interessanti, e li ucciderai” non è mai stato più vero. Basta chiedere alle centinaia di migliaia di iracheni e afghani morti .

2. Per costruire il tuo ego. Si può indossare la divisa in aeroporto e essere ringraziato per il servizio da folle di persone che non hai mai visto prima. Si può indossare la divisa in chiesa la domenica che precede il Memorial Day, il giorno del quattro  luglio, o il Veterans Day , e vi sarà chiesto di stare mentre qualcuno chiede a Dio di benedire le truppe. E quando lascierai l’esercito, la gente a cui dici che sei un veterano produrrà grida di gloria, lode e onore.

3. Per far parte della forza d’attacco personale del presidente. Dalla seconda guerra mondiale, l’esercito americano è stato utilizzato esclusivamente dal presidente per scopi diversi dalla vera e propria difesa del paese. I soldati che sono andati in Iraq e in Afghanistan, come quelli che sono andati in Corea, in Vietnam, e tutti gli altri paesi in cui l’esercito americano non aveva affari in corso, andavano come parte dell’esercito personale del presidente. E se si uniscono per motivi finanziari – come consigliato da Marco O’Brien – sono semplicemente mercenari come gli inglesi assunti per combattere gli americani durante la guerra rivoluzionaria(d’indipendenza).

4. Per commettere atti casuali di depravazione e violenza. Vuoi urinare sui cadaveri? Vuoi bombardare feste di matrimonio? Vuoi uccidere civili per  sport? Vuoi stuprare donne straniere? Vuoi prendere le parti del corpo come trofei? Vuoi distruggere una città e la sua intera infrastruttura? Vuoi posare per le foto con i civili uccisi? Vuoi torturare e umiliare i prigionieri? L’esercito è il posto che fa per te.

5. Per pervertire lo scopo dei militari. Invadere paesi, occupare altri paesi, far rispettare le risoluzioni delle Nazioni Unite,  ricostruire la nazione,  portare la democrazia, cambiare il regime/i,  formare eserciti stranieri,aprire i mercati, fornire   forze di pace, assassinare persone , mantenere la  no-fly zone, fornire in caso di catastrofe, l’erogazione degli aiuti umanitari, e combattere  guerre straniere – questo è ciò che perverte lo scopo dei militari.

E qui ci sono cinque ragioni reali per non arruolarsi:

1. Per essere ucciso. Ci sono quasi 5.000 militari americani che sono tornati a casa dall’Iraq in una bara avvolta da una bandiera o un sacco per cadaveri – se non ci fossero abbastanza pezzi  loro da  essere raccolti nelle sabbie del deserto. Altri 2.000 soldati statunitensi sono morti in Afghanistan. E per cosa? Assolutamente niente. Sono tutti morti invano e per una bugia . Perché essere aggiunti a quelle vittime?

2. Per distruggere la tua famiglia.  Multipli cambi di servizio e termini di distribuzione maggiori sono la campana a morto per le famiglie stabili. Pensi che è bene privare un figlio di suo padre, e in molti casi della madre, per vari mesi alla volta? Cosa ti fa pensare che l’esercito  non ti manderà via dalla tua famiglia per un lungo periodo di tempo? Cosa ti fa pensare che tu e la tua famiglia sarete in grado di “gestire”(tollerare ciò)? Le famiglie dei  militari USA sono le vittime invisibili delle guerre in Iraq e in Afghanistan.

3. Per  non avere mai un pensiero indipendente. Dovrai essere capace di seguire ciecamente gli ordini dei vostri superiori, senza mettere in discussione il loro scopo o la moralità. Ti capiterà spesso di non voler essere in grado di sapere se un’ordine è di fatto dubbio o immorale. Si dovrà, senza riserve, sganciare quella bomba, usare quell’arma da fuoco, lanciare quel missile, e gettare quella granata, così come uccidere le persone e distruggere le loro proprietà.

4. Per subire lesioni gravi. Molte migliaia di soldati USA sono stati feriti nelle guerre in Iraq e Afghanistan. Centinaia hanno avuto gli arti amputati. Un numero imprecisato soffre di disturbo post-traumatico da stress (PTSD). Alcuni soldati trascorreranno il resto della loro vita senza essere in grado di lavorare o guidare una macchina. Altri  vivono i loro giorni come casi disperati fisici e / o emozionali. Cosa ti fa pensare che non sarai inviato in Afghanistan, in Yemen, o in qualche altro posto dimenticato da Dio dove  il militare degli Stati Uniti non ha diritto di essere e di uscire indenne nel corpo e nella mente?

5. Per suicidarsi. Il tasso di suicidi tra servizio attivo e veterani delle forze armate è a un livello più alto. Nessuno si unisce ai militari con l’intenzione di suicidarsi, ma ha a che fare  con  relazioni interrotte, famiglie tese, dolore cronico, PTSD, depressione, morte di commilitoni, abuso di sostanze,  distribuzioni multiple, e / o di adeguamento alla vita dopo che l’esercito può venire con un prezzo che alcuni non sono disposti a pagare.

Arruolarsi o non arruolarsi, questo è il problema. La tua vita e la vita della tua famiglia dipendono dalla tua decisione. Dopo l’ingresso, non puoi mai essere sicuro di non essere    stanziato all’estero,di  non vedere in faccia il fuoco del nemico , di non essere in pericolo, di avere una meravigliosa famiglia, di  fare una vita comoda, di vedere il mondo,di andare  in pensione dopo vent’anni, e quindi ottenere un buon lavoro con un ‘imprenditore  del governo – e poi di nuovo non poter fare nessuna di queste cose. Si può morire in un ‘incidente in allenamento prima di essere abbastanza vecchio da bere. Qualunque cosa tu faccia, non ascoltare le promesse dei protettori noti anche  come reclutatori militari.

Traduzione di Salvatore Santoru
                                                                                                                                                                                                                           
Fonte: http://lewrockwell.com/vance/vance304.html

Related posts

La Svizzera boccia l’acquisto di nuovi caccia : a quando l’Italia ?

I risultati dell’attuale politica estera statunitense sintetizzati in una vignetta

USA, BILL CLINTON NON HA CRITICATO L’OBAMACARE IN SE’ MA NE HA DESCRITTO LO STATO ATTUALE: UN ARTICOLO DELL’HUFF POST SPIEGA PERCHE’