Crea sito
aborigeni australiani Senoi sogno sogno creativo

Affronta la tigre!L’esperienza del sogno creativo



Di M. Bukay *

Quando, nel sogno, una persona prende delle decisioni coscienti,
può aumentare la sua creatività, ottenere soluzioni pratiche per i problemi,
eliminare incubi e integrare aspetti in conflitto nella sua personalità.
Com’è possibile ciò? La risposta ci arriva da un gruppo di aborigeni la
cui vita gira attorno ai sogni.

google_ad_client = “ca-pub-1420052409712884”; google_ad_slot = “1767390444”; google_ad_width = 300; google_ad_height = 250;

 I Senoi sono un popolo dalla costituzione
snella, leggermente abbronzati, che abita nelle montagne della Malesia. La
parte più importante della loro giornata è la mattina durante la colazione,<

br />quando tutti i membri della famiglia, dal più giovane al più anziano,
raccontano i loro sogni avuti nella notte precedente. Tutti se li ricordano.
Il bambino che parla appena racconta i suoi sogni e riceve complimenti e
segni di approvazione. I più anziani ascoltano e analizzano accuratamente
i racconti, offrono dei consigli costruttivi e danno esempi concreti di come
comportarsi nel sogno. A principio i sogni dei bambini Senoi sono uguali a
quelli dei bambini in tutto il mondo, come l’essere perseguitati da animali
selvaggi e mostri. Quando però arrivano all’età dell’adolescenza, i bambini
Senoi avranno già imparato a eliminare gli incubi, a prendere delle decisioni
coscienti nel sogno e coerentemente estrarre dei risultati creativi dai sogni.
Se i Senoi possono dominare i sogni, anche voi potete farlo. In pratica,
secondo gli studiosi, ci sono tre regole basilari per dominarli: affrontare
e vincere il pericolo; rivolgersi ai piaceri del sogno; raggiungere sempre
un risultato positivo nel sogno. Applicando queste regole imparerete
a realizzare delle modifiche positive che cambieranno la vostra vita in
meglio, aiutandovi a estrarre dei risultati creativi dai sogni, come i Senoi
Affrontare e dominare il pericolo
Un bambino Senoi racconta un sogno in cui era perseguitato da
una belva. Il padre gli chiede: “Bene figliolo, cos’hai fatto?” “Mi sono
spaventato. Ho cercato di scappare ma quasi non riuscivo a muovermi.
La tigre si avvicinava sempre di più. Quando stava per saltarmi addosso,
mi sono svegliato”. “Hai fatto un buon sogno”, dice il padre, “ma non
saresti dovuto scappare. Le tigri che trovi quando sei sveglio possono
farti del male, ma quelle nel sogno sono diverse. Una tigre del sogno
può farti del male solo se scappi. La prossima volta che avrai un sogno
simile, devi affrontare la tigre”. “E se la tigre è più forte di me?” “Allora
dovrai chiedere aiuto ai tuoi amici nel sogno. Devi combattere da solo
fino al loro arrivo. Devi sempre combattere con un’immagine nel sogno
che ti attacca. Capisci? Devi affrontare i pericoli nei tuoi sogni”.
Rivolgersi ai piaceri nel sogno
Il piacere è la forma che la natura ha di dire a un animale che i suoi
comportamenti sono in sintonia con i processi vitali dell’organismo.
Allo stesso modo della tigre nella giungla, troppo piacere in stato di
veglia può essere nocivo. Nei sogni, tuttavia, conformemente a quanto
pensano i Senoi, non si può provare un eccesso di piacere. I bambini
Senoi sono incoraggiati a consumare tutte le esperienze di piacere che
i sogni offrono.
Raggiungere sempre un risultato positivo
I Senoi applicano nei loro sogni il pensiero positivo. Supponiamo
che una bambina racconti alla madre: “C’era una palma nel bordo di
un burrone. Io ero arrampicata su di essa per raccogliere delle noci
di cocco. A un tratto sono caduta dall’albero”. “Hai fatto un buon
sogno – dice la madre – ma cos’hai fatto dopo?” “Non è stato un buon
sogno, mi sono spaventata! È stato terribile!” “Sì, ma cos’hai fatto?” “Mi
sono svegliata prima di cadere a terra”. “Questo non va bene. Nel sogno
non devi aver paura di cadere. Ricordati che puoi volare. La prossima volta
che starai per cadere nel sogno, vola come un uccellino. Stai tranquilla
e lasciati atterrare. Vedrai quante cose interessanti riuscirai a scoprire”.
Il bambino impara a convertire la paura di cadere nel piacere di volare.
I Senoi credono che tutti i sogni negativi possano essere tramutati in
positivi. Anche se muori, puoi rinascere in una forma migliore. La
trasformazione dei sogni negativi in positivi insegna al bambino a essere
più positivo nella vita cosciente. È meno probabile che si lasci coinvolgere
in pensieri distruttivi, che provocano malattie mentali e fisiche. Il risultato
finale positivo di un sogno è di estrarre qualcosa di utile. Può trattarsi di
un poema, una canzone, o la soluzione a un problema della tribù. Tutto ciò
che la persona deve fare è chiedere. È importante che la richiesta sia utile
alla vita cosciente. Quando si utilizzano i tesori creativi del subconscio
tramite il sogno, i Senoi scoprono soluzioni pratiche per i loro problemi.
Loro provvedono alle necessità materiali con poche ore di lavoro al giorno.
Il restante del tempo è impiegato in progetti tribali, canti, balli, ecc.

* Rivista Rosacroce n 35 primavera 2012-pg 34-36

Related posts

Il Sogno

L’importanza del sogno

Viaggio nel sogno lucido