Crea sito
Africa corruzione Kenya Nairobi news Papa Francesco Vaticano

A Nairobi il Papa dice che anche in Vaticano c’è corruzione

A Nairobi il Papa dice che anche in Vaticano c'è corruzione

http://www.askanews.it/top-10/a-nairobi-il-papa-dice-che-anche-in-vaticano-c-e-corruzione_711673740.htm

Papa Francesco, incontrando a Nairobi i giovani kenyoti, ha detto che la corruzione è dolce come lo zucchero e che c’è anche in Vaticano. “C’è corruzione in tutti i posti, anche in Vaticano, ci sono casi di corruzione” ha detto Bergoglio allo stadio di Nairobi, dove ha incontrato i giovani kenyoti, rispondendo alla domanda di un ragazzo sulla corruzione del paese. “La corruzione – ha detto il Papa parlando a braccio in spagnolo, tradotto in inglese da un monsignore – è qualcosa dentro, è come lo zucchero, è dolce, ci piace, è facile, e poi finiamo male: così tanto zucchero che finiamo diabetico e il nostro paese finisce diabetico. Ogni volta che accettiamo una tangente e la mettiamo in tasca distruggiamo il nostro cuore, distruggiamo la nostra personalità, e distruggiamo la nostra patria. Per favore, non prendete il gusto a questo zucchero che si chiama corruzione”. “Ma tutti corrompono? Se non volete corruzione nel vostro paese, iniziate voi. Se non iniziate voi la persona che vi sta vicina non inizia. La corruzione ci ruba l’allegria ci toglie la pace, il corrotto non vive in pace. Nel mio paese una volta è morto un corrotto. Ho chiesto com’era il funerale, e una donna con senso dell’umorismo ha risposto: non si poteva chiudere la bara perché voleva dentro tutti i soldi che aveva rubato. Quello che rubate con la corruzione – ha concluso il Papa – rimane qui e qualcun altro lo userà. Attraverso la vostra corruzione causate il male agli altri. La corruzione non è un cammino di vita, ma un cammino di morte”. Int9

Related posts

Dalla Sardegna nuove bombe destinate all’Arabia Saudita, nuova denuncia di Mauro Pili

informazione-consapevole

SONO I BOMBARDAMENTI USA A PROVOCARE LA CARESTIA IN SOMALIA

Catturato e arrestato guru di una setta tedesca, latitante dal 2007. Era ricercato per abuso sessuale aggravato su minore