Crea sito
Antimilitarismo armi nucleari Imperialismo USA Italia Militarismo NATO Neocolonialismo Senza categoria testate nucleari

70 bombe atomiche pronte all’uso : l’Italia è il paese con maggiori testate nucleari USA

Di Luca Tomberli
L’Italia, rispetto agli altri paesi della Nato, vanta il triste primato di schierare sul suo suolo  il maggiore numero di bombe atomiche. Secondo Hans M. Kristensen, un esperto del settore,  sono ben 70 le testate nucleari dislocate in Italia e rappresentano il 39% delle bombe nucleari  presenti in Europa .  Inoltre l’Italia è anche l’unico paese europeo che ospita  due basi nucleari: la base italiana di Ghedi e la base americana di Aviano.
La NATO è pronta per  dotare i siti militari di nuovi camion, Secure trasportabili Maintenance System (STMS),  per trasportare le bombe atomiche . Per la “modica” cifra di  26,7 milioni dollari  in questi giorni dovrebbero essere consegnati  10 nuovi  STMS che andrebbero ad aumentare i costi di mantenimento di un arsenale bellico difficilmente sostenibile per un paese in crisi di risorse economiche e finanziare come quello italiano.I mezzi in pronta consegna saranno in grado di gestire  le nuove bombe nucleari,  le B61-12,  che verranno distribuite in Europa nel 2020.
Per mantenere la missione nucleare della Nato l’Italia versa diversi soldi che potrebbero essere  meglio indirizzati. Lo stazionamento, la messa in sicurezza e la manutenzione degli aerei Tornado oltre la formazione dei piloti della US Air Force 704 ° MUNSS drenano risorse che se incanalate verso altri settori creerebbero occupazione e benessere in accordo con la natura di essere umani. La presenza delle armi atomiche nel suolo europeo non può essere nemmeno avvallato  con la scusa della tensione tra Russia e Ucraina. Nessun paese orientale della Nato ha chiesto delle bombe atomiche per essere protetto da Putin, del resto la stessa politica condotta dalla Nato nell’Europa orientale  palesa la poca importanza delle armi nucleari non strategiche nel ripristinare un possibile equilibrio.
Obama, con la scusa dello spauracchio russo, ha chiesto  1 miliardo di $ alla CE per  tenere dislocate sul suolo europeo  l’arsenale nucleare.  Gli Yankee per preservare  il loro sinistro apparato di potere sfruttano l’amicizia di  governi  ‘canaglia’  asserviti ad interessi di morte che mettono in ginocchio le speranze del popolo di vivere un futuro migliore. Ogni  guerra calpesta la dignità umana, per questo dobbiamo impegnarci affinché divenga un ricordo sempre più lontano di un mondo che non vogliamo.
natonukes

Related posts

Libia, Tripoli: l’altro volto della liberazione

informazione-consapevole

Iraq:l’ISIS distrugge anche Hatra

Il mistero dell’omicidio del giornalista Mino Pecorelli negli anni 70