Crea sito
Guerra in Libia Informazione Libia Mass Guerra Mass Media Propaganda Tg TV

6 mesi

Di Salvatore Santoru

6 mesi,ben 6 mesi  ci sono voluti  nei tg per  dire tutto quello che già sapevamo sulla guerra in Libia:la costruzione a tavolino di notizie false e infondate per giustificare l’intervento “umanitario”,intervento già preparato dall’asse anglofrancoyankee da anni.Nel Tg 3 delle 19 di oggi si è affermato ciò che alla gente comune   si doveva far sapere 6 mesi fa ovvero:che i “bombardamenti” di Gheddafi non ci sono mai stati,che i “mercenari” centroafricani  erano libici neri che hanno dovuto subire per via della propaganda spacciatamente  razzista persecuzioni,violenze e in molti casi esecuzioni sommarie,che le fosse comuni erano un normale cimitero islamico,che l’attacco alla Libia era già stato preparato da anni e che a questo scopo erano già stati simulati scenari di guerra e così via.Ma nel frattempo sono già morte più di 1000 persone a causa della NATO  con il supporto della propaganda guerrafondaia/neocolonialista,con il consenso in Italia  del buon vecchio militarista Napolitano e dei vertici del partito della guerra e dei mercati PD,i più accaniti sostenitori dell’imperialismo “democratico”.La NATO aveva giustificato il suo intervento in quanto “necessario per evitare una carneficina”,in realtà la carneficina sta ancora continuando a causa dell’avidità dell’Alleanza Terrorista Atlantica.La NATO ha fomentato la guerra civile tramite organizzazioni terroriste ad essa collegate in modo da creare l’atmosfera necessaria per la guerra.La NATO ha bloccato l’ondata rivoluzionaria che dall’Egitto e dalla Tunisia era arrivata in tutta l’Africa e Medio Oriente,e quindi anche in Libia,manovrando,infiltrando e uccidendo la rivolta,e nel frattempo organizzando un colpo di stato (fallito)e innescando la guerra civile,e tutto quello che sappiamo.Se la NATO non avesse infiltrato,manovrato e ucciso la rivolta,e non avesse armato i suoi gruppi reazionari e fondamentalisti islamici la storia sarebbe stata diversa,molto diversa.E intanto solo ora i tg e i mass media internazionali si sono decisi a dire un pò di verità.<

br />
Post scriptum

Non molto tempo fa  il Tg3, sempre delle 19,aveva accennato a un rapporto di Amnesty International in cui veniva sbugiardata la propaganda bellica della NATO,notizia in seguito finita nel dimenticatoio.

Related posts

Libia:a Derna l’esercito circonda l’ISIS

La propaganda dell’ISIS sul web:dai gattini alle foto antirazziste,passando ai mitra per bambini e alle foto del Colosseo

IN LIBIA LA NATO PUNTA AL GENOCIDIO

informazione-consapevole