Crea sito
antimperialismo guerre guerre mondiali II guerra mondiale Imperialismo USA opinioni pacifismo Roosvelt storia Truman

18 motivi per cui la 2 guerra mondiale non fu una “guerra buona”, come ci è stato fatto credere

18 motivi per cui la 2 guerra mondiale non fu la “guerra buona” come ci è stato raccontato, secondo il parere di un blogger statunitense esperto di storia e politica internazionale.

Di Bionic Mosquito *

1) Roosevelt ha mentito al paese per quanto riguardava le sue intenzioni di entrare in guerra.
2) Roosevelt ha fatto grandi passi per provocare la Germania, e dopo aver fallito con essa, con il Giappone, per far partire il primo colpo. 
3) Roosevelt ha ignorato e non ha approfittato delle tante proposte del Giappone, che, se messa in pratica, avrebbe potuto evitare l’imminente conflitto armato. 
4) Roosevelt entrò in guerra ben prima di qualsiasi dichiarazione da parte del Congresso. 
5) Roosevelt ha incoraggiato la Gran Bretagna e la Francia a fornire una garanzia per la Polonia. 
6) Roosevelt ha scelto di schierarsi con Stalin , che all’inizio della guerra aveva più sangue sulle sue mani di tutti gli altri leader dei paesi belligeranti combinati. 
7) Roosevelt non ha esteso il sostegno degli USA per gli ebrei che cercavano di emigrare dall’Europa centrale negli Stati Uniti fino al 1944.
 8) Roosevelt sapeva dell’ imminente attacco da parte del Giappone da qualche parte nel Pacifico, e molto probabilmente che sarebbe venuto a Pearl Harbor.
9) Roosevelt ha evitato di agire correttamente dando l’allarme per proteggere le truppe.
10) Roosevelt fece della resa incondizionata un requisito dei combattimenti, prolungando la guerra sia in Europa che nel Pacifico.
11) Roosevelt contribuì a consegnare la Polonia ai comunisti dopo la guerra.
12) Truman aveva molte occasioni per porre fine alla guerra nel Pacifico nella primavera del 1945, scegliendo invece di ritardare la fine per dare tempo allo sviluppo della bomba atomica. 
13) Truman ha continuato la politica di Roosevelt di pretendere la resa incondizionata, nonostante le proteste di molti consiglieri militari. 
14) Truman scelse di sganciare due bombe sul Giappone, dopo mesi che il Giappone aveva proposto di soddisfare tutti i termini degli alleati, ad eccezione della rimozione dell’imperatore (un’eccezione anche voluta da comandanti alleati, e un’eccezione concessa subito dopo la resa in ogni caso). 15) Truman offriva molte vittorie diplomatiche all’ URSS in Asia, nonostante la mancanza di contributi o necessità delle forze russe in questa vittoria. 
16) Truman si allontanò dai nazionalisti cinesi in favore dei comunisti – questo nonostante una delle ragioni della presunta animosità del Giappone era il sostegno degli Stati Uniti per i nazionalisti. 
17) Gli alleati hanno acconsentito e aiutato nel trasferimento forzato di 14 milioni di tedeschi in Germania da varie località in Europa centrale a fine della guerra.
18) Gli alleati hanno accettato e aiutato nel trasferimento forzato diversi milioni di soldati catturati e altri profughi in fuga dai comunisti in Russia contro la loro volontà, con conseguente loro detenzione o l’esecuzione al momento della restituzione.

Bugie, inganni, tradimenti, genocidio, e potenzialmente il tradimento. Può essere tutto ciò  associato a tali azioni da considerarsi “buono”? Un governo può essere chiamato rappresentante se agisce con inganno nei confronti dei suoi cittadini? Può una democrazia (o una repubblica) considerarsi basata sulla volontà del popolo, quando tali azioni sono eseguite con l’uso delle menzogne? Fatta eccezione per il fatto di vincere la guerra, queste azioni si distinguono da molti dei crimini dell’ Asse – per il quale innumerevoli esponenti sono stati processati, incarcerati o giustiziati? Non c’è nulla di “buono” in ciò. Ora, per quanto riguarda la finalità e motivazioni per l’entrata degli Stati Uniti nella guerra, mi si permetta prima di riassumere ancora una volta i risultati della guerra: in primo luogo, gli Stati Uniti hanno sostituito la Gran Bretagna nella presenza globale e come guida del potere dell’Occidente. In secondo luogo, l’Unione Sovietica in particolare, e il comunismo in generale, hanno guadagnato piede significativo come potenza mondiale.Infine, le popolazioni della Germania e del Giappone sono state schiavizzate sotto il dominio del potere dell’élite occidentale. 

http://bionicmosquito.blogspot.it/ 

Traduzione di Salvatore Santoru 

Fonte e articolo completo:https://www.lewrockwell.com/2014/11/bionic-mosquito/was-wwii-the-good-war/

Related posts

Italia nel Medioevo, un ritorno al passato di quasi cinquecento anni

DALLA SIRIA ALLA LIBIA PASSANDO PER L’UCRAINA, TUTTI GLI ERRORI DELL’ATTUALE POLITICA ESTERA DELL’OCCIDENTE

informazione-consapevole

La Malattia e lo studio del corpo umano nell’Antico Egitto